Tumblelog by Soup.io
Newer posts are loading.
You are at the newest post.
Click here to check if anything new just came in.

May 24 2010

Expo di Shanghai, si parte

Comincia l’avventura dell’Expo di Shangai: il Comune di Venezia è presente con un proprio stand, ed io sarò lì per qualche giorno. Spero di potervi aggiornare attraverso il blog e attraverso facebook su quanto avverrà in Cina.

Comincio oggi, con un primo video sulla inaugurazione.

http://www.youtube.com/watch?v=vvtNNz8iZvc

Tags: blog

March 26 2010

Facciamo l’impresa

Domenica e lunedì si vota per eleggere il nuovo presidente della Regione Veneto. E' stata una campagna strana, in cui si sono toccati solo marginalmente i temi che interessano veramente alle persone. Ci ha provato, con la forza dei numeri e degli studi - forza che ha sempre caratterizzato la ...

Il voto di Venezia

I due mesi che ci separano dalle Primarie (che si sono svolte a fine gennaio) sono volati. In questo arco di tempo abbiamo lavorato con coerenza e lealtà, all'interno del centrosinistra, per arrivare ad un buon risultato per Venezia. Non ho mai nascosto le mie idee, e tutti conoscete il ...

Il voto di Venezia

I due mesi che ci separano dalle Primarie (che si sono svolte a fine gennaio) sono volati. In questo arco di tempo abbiamo lavorato con coerenza e lealtà, all’interno del centrosinistra, per arrivare ad un buon risultato per Venezia. Non ho mai nascosto le mie idee, e tutti conoscete il lavoro che ho fatto per cercare di allargare la coalizione, per cercare di parlare a tutti i cittadini, per provare a recuperare un gap di comunicazione che aveva allontanato il PD dalle persone. Ora siamo alla vigilia del voto, un appuntamento importante e decisivo per il futuro della nostra città. Permettemi di segnalarvi i nomi di alcuni candidati consiglieri comunali, tutte persone capaci e piene di entusiasmo, che in Consiglio potranno dare una ventata di professionalità e impegno. Sono Elisa Amelio, Claudio Borghello, Carlo Pagan, Renzo Scarpa e Giuseppe Toso.

Tags: temi caldi

Facciamo l’impresa

Domenica e lunedì si vota per eleggere il nuovo presidente della Regione Veneto. E’ stata una campagna strana, in cui si sono toccati solo marginalmente i temi che interessano veramente alle persone. Ci ha provato, con la forza dei numeri e degli studi – forza che ha sempre caratterizzato la sua azione – Giuseppe Bortolussi. Ha spiegato perché la sua candidatura rappresenta una vera novità (il centrosinistra che si apre al mondo dell’impresa) e cercando di ricordare che le incompiute di questi ultimi anni sono responsabilità del centrodestra. Ecco perché vi invito il 20 e il 29 a sostenere Giuseppe Bortolussi.

Tags: temi caldi

March 02 2010

Si ricomincia

In tanti, tantissimi me l'avete chiesto. Ed eccoci qua: questo blog - strumento di dialogo e di confronto durante le Primarie della Città - continuerà a funzionare. Sarà un luogo di riflessione politica, di scambio di idee e di informazioni, un mezzo per poter mantenere saldo il rapporto creato con migliaia ...

Si ricomincia

In tanti, tantissimi me l’avete chiesto. Ed eccoci qua: questo blog - strumento di dialogo e di confronto durante le Primarie della Città – continuerà a funzionare. Sarà un luogo di riflessione politica, di scambio di idee e di informazioni, un mezzo per poter mantenere saldo il rapporto creato con migliaia di voi.
Laura

January 27 2010

Ci vuole una proposta innovativa per risvegliare l’entusiasmo

Stanotte ho dormito bene e oggi ho ricevuto i complimenti per la freschezza e la proposta della mia candidatura. Anche da soli, con una barchetta di carta, siamo riusciti ad ottenere un risultato contro la corazzata del partito. Qualcuno ha fatto ironia su questi numeri, qualcuno - come il sindaco ...

January 25 2010

Ci vuole una proposta innovativa per risvegliare l’entusiasmo

Stanotte ho dormito bene e oggi ho ricevuto i complimenti per la freschezza e la proposta della mia candidatura. Anche da soli, con una barchetta di carta, siamo riusciti ad ottenere un risultato contro la corazzata del partito. Qualcuno ha fatto ironia su questi numeri, qualcuno – come il sindaco – si compiace del risultato. Io certamente no: con una giornata senza pioggia, neve o acqua alta, ma solo grigia, con sette tra partiti politici e associazioni mobilitati per questo evento, ci si è fermati a meno di 13mila voti. Chi nel comitato organizzatore aveva deciso di stampare 30mila schede, si aspettava almeno 20-22mila partecipanti, un segnale di radicamento dopo le primarie per l’elezione del segretario nazionale (durante le quali avevano votato 18mila persone) e soprattutto di reazione alla forte candidatura avanzata dal centrodestra. Non sono una Cassandra: dico da tempo che sento dello scontento nella cittadinanza, lo stesso sindaco parla di un ciclo chiuso. Mi interrogo su questo risultato senza l’arroganza di avere una risposta, ma consapevole che in politica due più due non fa mai quattro. E pensare che limitarsi a difendere il fortino o contrastare le idee del candidato del centrodestra (e che circolano già in città) sia sufficiente, è miope. Non vedo assolutamente nero, ma grigio scuro sì: i numeri ci dicono che la proposta politica sulla quale si è mosso il sindaco (anche con esplicite dichiarazioni di voto) non è più attuale, perché evidentemente esiste un consistente peso del polo “rosso-verde” al quale bisogna subito associarsi, ponendosi contemporaneamente la questione dell’allargamento al centro. Un esempio, caro proprio al nostro sindaco: il progetto del Quadrante di Tessera. Come si scriverà un programma che unifichi la coalizione, quando Gianfranco Bettin ha dichiarato di voler portare il progetto in Tribunale e Giorgio Orsoni ha dichiarato di non conoscerne i contenuti e che li avrebbe affrontati dopo la candidatura? Ci vuole uno scatto di reni, qualcosa di innovativo dal punto di vista programmatico che generi quell’entusiasmo che ieri è mancato. Giocare in difesa – pensando che si voterà il centrosinistra per non fare vincere il centrodestra – è una tattica sbagliata. Giocare in difesa non porterà alla vittoria.

Tags: temi caldi

2413 grazie!

Vorrei ringraziarvi uno per uno, ma è impossibile. Comincio a farlo da qui. Da soli, con una barchetta di carta - se mi passate la metafora marinara - abbiamo affrontato queste tempestose primarie e non siamo affondati di fronte all'ammiraglia messa in mare dal PD. Abbiamo sfiorato il 20%, che ...

Battaglia navale

Mi affido ancora alle metafore marinare per spiegarvi le mie sensazioni, dopo una notte di riflessione su questo voto. Come ho detto poco fa, con la mia barchetta di carta non sono affondata, portando a casa quasi il 20% delle preferenze. La corazzata del partito, forte anche della spinta del ...

Battaglia navale

Mi affido ancora alle metafore marinare per spiegarvi le mie sensazioni, dopo una notte di riflessione su questo voto. Come ho detto poco fa, con la mia barchetta di carta non sono affondata, portando a casa quasi il 20% delle preferenze. La corazzata del partito, forte anche della spinta del sindaco, non è riuscita neanche ad arrivare al 50%, con un candidato sindaco che non raggiunge le 6000 preferenze. Non lo dico per mera consolazione: è invece secondo me un segnale preoccupante. A pochi mesi dalle primarie per la scelta del segretario nazionale (alla quale avevano partecipato 17mila persone, presumibilmente tutte del PD) e a pochi giorni dalla candidatura del ministro Brunetta per il centrodestra, ci si aspettava una reazione di piazza, un voto numeroso e compatto, uno scatto d’orgoglio. Invece alle urne si sono recate meno di 13mila persone. E se teniamo conto che hanno sicuramente partecipato elettori sì del PD, ma anche dei Socialisti, dei Comunisti, dei Verdi, dell’IdV, del mondo associativo e ambientalista, ci rendiamo conto che il centrosinistra è attraversato da un malessere profondo. Occorre una veloce e approfondita riflessione, bisogna chiedersi qual è il blocco sociale al quale parliamo. Ultima annotazione: Gianfranco Bettin ha preso il 35% dei voti: se si vogliono vincere le amministrative di marzo, penso che nessuno possa pensare di fare a meno di questa dote. Altrimenti neanche le corazzate potranno niente contro la flotta di Renato Brunetta.

2413 grazie!

Vorrei ringraziarvi uno per uno, ma è impossibile. Comincio a farlo da qui. Da soli, con una barchetta di carta – se mi passate la metafora marinara – abbiamo affrontato queste tempestose primarie e non siamo affondati di fronte all’ammiraglia messa in mare dal PD. Abbiamo sfiorato il 20%, che per qualcuno potrà sembrare nu risultato deludente ma che secondo me rappresenta un contributo al bacino elettorale del centrosinistra. Le analisi politiche le riservo ad un altro messaggio, qui permettemi di ringraziare le persone che hanno lavorato con me con tanta passione, quelli che hanno creduto in me, quelli che ho incontrato nei circa 140 appuntamenti pubblici organizzati durante il periodo delle Primarie, e le 2413 che hanno votato per me.

January 24 2010

Ogni voto è importante

 E' arrivato il giorno delle Primarie. Con il tuo voto puoi dire addio alla vecchia politica, alle scelte calate dall'alto, e puoi premare l'esperienza e l'impegno di chi, come me, ha amministrato tra la gente, per Venezia. Un voto di opinione (non di genere, anche se penso che la nostra ...

Ogni voto è importante

 E‘ arrivato il giorno delle Primarie. Con il tuo voto puoi dire addio alla vecchia politica, alle scelte calate dall’alto, e puoi premare l’esperienza e l’impegno di chi, come me, ha amministrato tra la gente, per Venezia. Un voto di opinione (non di genere, anche se penso che la nostra città meriti un sindaco donna), un voto che chiedo agli elettori del PD ma anche ai non iscritti, a chi si riconosce nel programma che ho proposto, a chi vuole premiare la politica del fare, dell’ascolto e della condivisione. Vieni al seggio in basso il link all’elenco dei seggi) e porta una persona con te. Ogni voto è importante, io conto sul tuo. Grazie. Laura

January 23 2010

Ultimo giorno, forte del vostro sostegno!

                                            Ultimo giorno di primarie, vissute sempre con la gente, per la nostra città. Stamattina sono a Venezia, nel pomeriggio a Mestre. Ecco cosa pensa chi ha votato i sondaggi della Nuova Venezia e dell'associazione Aqvalta.

Appello al voto

Grazie alla mia esperienza politica e agli ultimi cinque anni da assessore comunale, i cittadini hanno potuto conoscermi e valutare il mio impegno e le mie capacità, il mio modo di amministrare in mezzo alla gente, per Venezia. Molti hanno firmato per la mia candidatura alle primarie ai banchetti, mentre ...

Appello al voto

Grazie alla mia esperienza politica e agli ultimi cinque anni da assessore comunale, i cittadini hanno potuto conoscermi e valutare il mio impegno e le mie capacità, il mio modo di amministrare in mezzo alla gente, per Venezia. Molti hanno firmato per la mia candidatura alle primarie ai banchetti, mentre io ero lì. Altri lo hanno fatto sulla fiducia, grazie a quanti mi descrivono come persona seria, amministratore corretto, donna di carattere. A tutti va il mio ringraziamento.

Ho deciso di candidarmi non per ambizione personale, ma per offrire alla nostra città la possibilità di conoscere e di scegliere attraverso le primarie. Credo che questa mia campagna in mezzo alla gente stia aiutando il Partito Democratico: parlare solo agli iscritti non serve a molto. Dobbiamo allargare la nostra base, ri-conquistare la città, condividere idee e programmi.

Venezia merita un grande impegno, di una persona che conosca bene le esigenze del territorio, che abbia alle spalle un’esperienza amministrativa sulla quale costruire il futuro. Sì, è il mio ritratto. Al quale aggiungo anche il fatto di essere donna: Venezia merita un approccio al femminile, caratterizzato da passione, dedizione, abnegazione, capacità di ascolto, concretezza e pragmatismo. Chiedo anche uno scatto d’orgoglio al PD, che deve unirsi compatto a sostegno di una propria iscritta, quale sono io. Se il PD si assumerà la responsabilità di esprimere il candidato sindaco, avrà buone possibilità di continuare a governare Venezia. Penso di rappresentare la sintesi ideale per la coalizione di centrosinistra. Io continuo a metterci il mio impegno, la mia tenacia e la mia passione: assieme possiamo vincere, e dare a Venezia un sindaco donna e riformista.

Laura Fincato

Ultimo giorno, forte del vostro sostegno!

Nuova1

 

 

 

 

 

 

 

Nuova2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aqvaalta
 

 

 

 

 

Ultimo giorno di primarie, vissute sempre con la gente, per la nostra città. Stamattina sono a Venezia, nel pomeriggio a Mestre. Ecco cosa pensa chi ha votato i sondaggi della Nuova Venezia e dell’associazione Aqvalta.

January 22 2010

Sanità, essenziale potenziare i servizi in Centro Storico e nelle Isole

Oltre a quello della partecipazione, il tema che è stato più dibattuto in questo mese di campagna elettorale, e gli incontri di oggi del Lido ne sono l’ulteriore conferma, è stato quello della sanità. Una questione particolarmente sentita nelle isole e in centro storico. Non possiamo dimenticare che il Lido ...
Older posts are this way If this message doesn't go away, click anywhere on the page to continue loading posts.
Could not load more posts
Maybe Soup is currently being updated? I'll try again automatically in a few seconds...
Just a second, loading more posts...
You've reached the end.

Don't be the product, buy the product!

Schweinderl